Seguici sui nostri social
  • 1^ gara FGI del programma Silver per le categorie LA3 e LB3

    1^ gara FGI del programma Silver per le categorie LA3 e LB3

    Domenica 28 gennaio si è svolta a Perarolo la prima gara FGI del programma Silver per le categorie LA3 e LB3.

    Oltre 300 le atlete che hanno gareggiato nell’intera giornata di domenica.

    Le nostre ginnaste hanno saputo distinguersi anche in questa occasione, ottenendo degli ottimi risultati.

    Nel programma LA3 sono Sara Marin e Marta Battistoni a salire sul secondo gradino del podio, rispettivamente nella categoria allieve 3 e allieve 4. In questo programma hanno gareggiato anche Ambrosin Beatrice e Viganò Aurora.

    Emma Pittarello è stata la nostra prima atleta ad entrare in campo gara per il programma LB3, dopo qualche errore a trave e volteggio, si è ripresa portando a termine un buon esercizio a corpo libero, ottenendo un quarto posto in classifica generale.

    Hanno proseguito la competizione nello stesso programma Anderlini Giulia, Andriolo Rachele,Battistoni Elena, Convento Elena,Lovison Gioia, Meneghin Emma,Penazzo Marika, Penazzo Sara,Pirolo Margherita,Rado Benedetta, Rado Eva,Rossato Michelle e Totaro Carmen.

    Rossato Michele esegue tutti e tre gli attrezzi con precisione e conquista il primo gradino del podio nella categoria allieve 4.

    Sara Penazzo, nella categoria junior 1, si aggiudica la medaglia di bronzo, dopo un buon salto a volteggio e una trave senza sbavature.

    Nella categoria junior 3 La ruota Gym sale due volte sul podio: medaglia d’oro per Elena Battistoni e medaglia di bronzo per Rado Benedetta. Entrambe affrontano gli attrezzi concentrate e decise a concludere gli esercizi al meglio delle loro capacità, centrando in pieno l’obiettivo.

    La giornata per noi si conclude con un altro primo posto: è Alice Milesi a salire sul gradino più alto del podio nella categoria senior 1. Alice esegue ogni attrezzo con calma e senza commettere errori, ottimo il volteggio.

    Brave ragazze…continuate così!

Leave a reply

Cancel reply